Primavalle (e Torrevecchia) nell’antichità: un breve sommario

catasto-alessandrino-1660
La tenuta Primae Vallis et Turris Vetulae nel Catasto Alessandrino del 1660 (cura di Alessandro Guarnacci)

Prima del 1505 con il termine Casalia o Casalia Turris Vetul[a]e si designava un territorio enorme che comprendeva, oltre alle attuali Primavalle e Torrevecchia (il quartiere XXVII, in parole povere), anche tenute limitrofe quali Mimmoli, S. Agata, Palmarola, Mazzalupo, S. Andrea, Casal del Marmo e la pedica della Marinetta.
Questo territorio apparteneva al Capitolo di San Pietro in Vaticano, come vedremo, ab immemorabili (prima dell’854 almeno).
Fra il 1505 e il 1509 Il Capitolo Vaticano scompose tale vastissima massa in otto tenute; fra queste otto erano la nuova tenuta di Torrevecchia (ora limitata al solo lembo con l’eponima torre) e la tenuta Primavalle. Da tale data le due tenute fecero sostanzialmente corpo unico (tenuta Primae Vallis et Turris Vetulae).
Il nuovo territorio è così descritto da Alexis Gauvain: “Fra tutte le maggiori tenute del Capitolo di S. Pietro quella di Torrevecchia e Primavalle … era la più vicina al complesso vaticano essendo compresa fra le vie di Boccea (fino al fosso di Mimmoli) e della Pineta Sacchetti (fino all’altezza di via Francesco Marconi) e fra i casali di Mimmoli e di S. Agata. Essa era posseduta ab immemorabili da S. Pietro, sebbene il suo nome sia comparso solamente nel XIV secolo. Va probabilmente identificata come una parte del blocco di fondi «omnes invices coherentes» prossimi al quarto o quinto miglio della via Claudia confermati in proprietà al monastero vaticano di S. Martino nell’854 da papa Leone IV …”.
Se il toponimo Torrevecchia risale al XIV secolo (1390), il toponimo Primavalle, invece, fa la sua prima comparsa in una mappa a uso dei cacciatori, nel 1547. L’autore è Eufrosino Della Volpaia.

eufrosino-della-volpaia
Una parte della mappa di Eufrosino Della Volpaia del 1547. Sopra il toponimo Primavalle può notarsi una miniatura della Torre Vecchia .

Sulle antiche vicende della tenuta Primavalle/Torrevecchia torneremo in seguito
Qui preme sottolineare solo come ciò che a noi appare oggi diviso e frantumato dall’esperienza quotidiana e dalla diversità dell’architettura urbana, fu, per più di mille anni, una cosa sola (anzi, come abbiamo visto, larga parte del territorio lungo la Via Boccea formava un territorio uniforme sotto l’amministrazione del Capitolo di San Pietro in Vaticano).

Bibliografia

Alexis Gauvain, Il Capitolo di San Pietro in Vaticano dalle origini al 20. secolo, II, Il Patrimonio, 2011

(g.c.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...