La nevicata del ’56 a Primavalle

neve-a-sanpietro-1956
Neve a San Pietro nel 1956. Foto tratta dal sito meteoweb.eu

Nel febbraio 1956 un’ondata di freddo polare percorse la penisola.
Roma si ricoprì di un manto di neve.
Le borgate e le zone del suburbio, ovviamente, risentirono dei maggiori disagi.
Ai primavallesi toccò industriarsi a modo loro.
Questo è un reportage su Primavalle apparso sul periodico “Vie Nuove” il 4 marzo 1956 che riproduce il diario di Giulio Baiocco, allora segretario del locale PCI.
Il diario si estende dal 9 al 21 febbraio. Ecco l’incipit:

Giovedì, 9 febbraio. Ha cominciato a nevicare stamane presto e ha continuato quasi ininterrottamente, per dodici ore. I mezzi di trasporto non funzionano e la borgata è praticamente isolata. Nessuno ha potuto recarsi a Roma al lavoro. E gli edili è già da una settimana che non fanno una giornata: il gelo ha fermato tutti i cantieri“.

Da notare, en passant, la notazione sul fatto di recarsi “a Roma” per lavorare; nel 1956, insomma, Primavalle era ancora un’entità distinta dalla città vera e propria e l’interruzione dei mezzi pubblici rappresentava un taglio netto fra la borgata e ciò che era la città, coi suoi commerci e industrie e cantieri.

pic683

pic684

pic685

pic686

(g.c.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...