Er fattaccio de Primavalle

Ecco un episodio di piccola cronaca nera: un omicidio-suicidio.
Avvenuto a Primavalle, o meglio: alla tenuta Primavalle. Il 21 aprile 1897.
Ancora una volta non è l’evento in sé che interessa, ma la conferma che un territorio vanta sempre una propria storia e di questa non teniamo conto solo perché ci è sconosciuta o la avvertiamo remota nel tempo. Gli ultimi arrivati si sentono i migliori.
La morte dei primavallini Rosa Cagni e Benedetto Lucchetti è ormai persa nei giornali consumati dagli acari e non muove più le passioni, e nemmeno le indagini sociali, eppure è accaduta e ha significato qualcosa anche se ci sembra più materia per una filastrocca o un cantare popolare che per una recitazione accademica.
Le righe che seguono, laconiche (“Corriere della Sera” del 22 aprile 1897), rimandano a un mondo ancora rurale, quasi western (l’amante tradito arriva a cavallo): Roma come città era ancora rintanata entro le sue mura e Primavalle e Torrevecchia, pura campagna romana, la avvolgevano col suo abbraccio feudale e barbarico, incorrotto.
Il fatto solleticò la curiosità anche del criminologo Scipio Sighele che lo incluse nel suo La coppia criminale: psicologia degli amori morbosi (1909).

IMG_20180305_145452

IMG_20180305_145414

(g.c.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...