I “nasoni” di Primavalle, uno per uno/3

Prosegue la mappatura dei nasoni di Primavalle. Le precedenti puntate: I “nasoni” di Primavalle, uno per uno/1 I “nasoni” di Primavalle, uno per uno/2 Via Alessandro VII (altezza via Mattia Battistini) Stato di salute: * * * Note: buone condizioni Interno del Parco Neverland (via Suor Celestina Donati) Stato di salute: * * * Note:…

Er fattaccio de Primavalle

Ecco un episodio di piccola cronaca nera: un omicidio-suicidio. Avvenuto a Primavalle, o meglio: alla tenuta Primavalle. Il 21 aprile 1897. Ancora una volta non è l’evento in sé che interessa, ma la conferma che un territorio vanta sempre una propria storia e di questa non teniamo conto solo perché ci è sconosciuta o la…

Cosa si studiava in classe a Primavalle

Personalmente ho un sogno: un database di tutti i libri di lettura e dei sussidiari dei bei tempi andati. Dicono più cose sul passato i testi delle elementari che non mille monografie. Almeno i testi di una volta, quelli di adesso sembrano dispense universitarie. Ecco qui qualche esempio tratto dal periodo 1974-1976 alla scuola XXV…

I “nasoni” di Primavalle, uno per uno/2

Una seconda infornata di “nasoni”. Seguiranno altre due con relativa mappa finale. Le foto sono vecchie di qualche mese: è possibile che, nel frattempo, qualche volenteroso li abbia ridipinti. Via di Torrevecchia (altezza via Monterosso al Mare) Stato di salute: * * * Note: quasi intatto, ma la base e lo scolo sono costantemente lerci…

I film a Primavalle (Rossellini, Risi, Totò, Gassman …)

Uno dei primi sunti sul cinema a Primavalle. Ancora incompleto (molti spezzoni si aggiungeranno in seguito in una edizione più comprensiva), ma già indicativo delle location dei film maggiori girati nel quartiere. Buona visione. (g.c.)

Uno scherzo a Primavalle

Un filmato del 1959: una beffa a Primavalle. Quattro disoccupati rapati a zero per un ipotetico film con Yul Brinner. Il tono leggero e i calembour all’acqua di rose del commentatore oggi interessano poco; ciò che affascina è, ancora una volta, la visione di ciò che non è più: il paesaggio della borgata, i volti…

Ma chi sei, Cacini? (Cacini a Primavalle)

Di Gustavo Cacini rimane poco, almeno nella memoria dei romani. Rarissime e sconosciute immagini, nessun titolo di rivista, nessuna battuta. Persino sul fisico del personaggio rimane qualche dubbio: Sordi lo descrive nero e lungo (come appare nei manifesti), Claudio Buccilli (il fornaio di Sacchetti/Primavalle) magro e basso. Recitò in un mondo artistico, quello del vaudeville…

La Pineta Sacchetti sotto la neve (febbraio 1986)

Per rinfrescare l’aria ecco due foto della Pineta Sacchetti sotto la neve, nel febbraio 1986. La prima foto è anche importante storicamente poiché testimonia la presenza di una palma nel parco, oggi scomparsa. (g.c.)

Pinacci Nostri: la street art dal basso a Primavalle-Pineta Sacchetti

Per indole sono sempre stato estraneo agli entusiasmi. L’esperienza di Pinacci Nostri (pinaccinostri.org), invece – che nasce poco dopo quella, squisitamente primavallina, di Muracci Nostri (su cui un prossimo post) – ha sempre trovato la mia naturale approvazione. Anzitutto perché condivido il fondo concettuale che li muove. Nonostante operino presso la Pineta Sacchetti, essi si…

A Primavalle arrivano gli americani

Una bella iniziativa da parte di alcuni giovani americani nel parco Dominique Green di via S. Igino Papa. I ragazzi hanno ripulito l’area dalle erbacce e dai rifiuti e si apprestano a decorare la parte sinistra della cavea con un murale ispirato alle Sacre Scritture: “Dalla Creazione all’Apocalisse” come ha spiegato uno dei promotori dell’iniziativa,…