I film a Primavalle (Rossellini, Risi, Totò, Gassman …)

Uno dei primi sunti sul cinema a Primavalle. Ancora incompleto (molti spezzoni si aggiungeranno in seguito in una edizione più comprensiva), ma già indicativo delle location dei film maggiori girati nel quartiere. Buona visione. (g.c.) Annunci

Uno scherzo a Primavalle

Un filmato del 1959: una beffa a Primavalle. Quattro disoccupati rapati a zero per un ipotetico film con Yul Brinner. Il tono leggero e i calembour all’acqua di rose del commentatore oggi interessano poco; ciò che affascina è, ancora una volta, la visione di ciò che non è più: il paesaggio della borgata, i volti…

Ma chi sei, Cacini? (Cacini a Primavalle)

Di Gustavo Cacini rimane poco, almeno nella memoria dei romani. Rarissime e sconosciute immagini, nessun titolo di rivista, nessuna battuta. Persino sul fisico del personaggio rimane qualche dubbio: Sordi lo descrive nero e lungo (come appare nei manifesti), Claudio Buccilli (il fornaio di Sacchetti/Primavalle) magro e basso. Recitò in un mondo artistico, quello del vaudeville…

La Pineta Sacchetti sotto la neve (febbraio 1986)

Per rinfrescare l’aria ecco due foto della Pineta Sacchetti sotto la neve, nel febbraio 1986. La prima foto è anche importante storicamente poiché testimonia la presenza di una palma nel parco, oggi scomparsa. (g.c.)

Pinacci Nostri: la street art dal basso a Primavalle-Pineta Sacchetti

Per indole sono sempre stato estraneo agli entusiasmi. L’esperienza di Pinacci Nostri (pinaccinostri.org), invece – che nasce poco dopo quella, squisitamente primavallina, di Muracci Nostri (su cui un prossimo post) – ha sempre trovato la mia naturale approvazione. Anzitutto perché condivido il fondo concettuale che li muove. Nonostante operino presso la Pineta Sacchetti, essi si…

A Primavalle arrivano gli americani

Una bella iniziativa da parte di alcuni giovani americani nel parco Dominique Green di via S. Igino Papa. I ragazzi hanno ripulito l’area dalle erbacce e dai rifiuti e si apprestano a decorare la parte sinistra della cavea con un murale ispirato alle Sacre Scritture: “Dalla Creazione all’Apocalisse” come ha spiegato uno dei promotori dell’iniziativa,…

I “nasoni” di Primavalle, uno per uno/1

Il “nasone”, più che una fontanella, è un elemento urbanistico caratterizzante: di Roma, in generale (dal 1874 in poi), e del quartiere Primavalle in particolare. Dobbiamo riconoscere a tali umili operai dell’acqua la dignità che meritano: anzitutto di simboli di un’intera città; e poi di precisi indicatori di una storia locale altrettanto complessa. Come le…

Dino da Costa, la bestia nera della Lazio

Dino da Costa (Rio de Janeiro, 1 agosto 1931) sta per festeggiare il suo ottantaseiesimo compleanno. Un abitante del quartiere Primavalle, almeno a sentire le numerose testimonianze che lo vogliono per lungo tempo residente a via Cardinal Garampi, la stradina che collega via Forte Braschi a via delle Calasanziane. Dino arrivò a Roma, sponda giallorossa,…

“Non te lo ricordi più che semo tutti e due de Primavalle?”

Grande scazzottata fra Luc Merenda e Franco Citti nel poliziottesco La banda del trucido (1977), di Stelvio Massi. A un certo punto il Commissario interpretato da Merenda, per ingraziarsi Citti, invoca la comune origine primavallina: “Non te lo ricordi più che semo tutti e due de Primavalle?“. (g.c.)

Il mammut di Montespaccato

Ogni tanto ci si occuperà anche di territori vicini a Primavalle: per quanto riguarda l’archeologia del territorio e per qualche curiosità. Forse non tutti sanno che, a Montespaccato, nel febbraio 1959, durante i lavori per un troncone del Raccordo Anulare, furono ritrovati i resti di un elefante preistorico (Elephas antiquus), poi passato alla storia minuta come…

L’enigmatica fontana di piazza Clemente XI

Tre cose sono sicure in questa storia: 1. La fontana, che portava l’acqua del Peschiera, fu inaugurata dall’allora sindaco Salvatore Rebecchini il 31 gennaio 1953. Ecco sindaco, funzionari comunali, funzionari acquatici e funzionari di varia natura che inaugurano la fontana in questione: http://www.mediatecaroma.it/mediatecaRoma/permalinkView/2/IL5000039116/Ritagli_stampa.html 2. Sull’evento fu scritta persino una canzoncina da parte della signora Rosa Fúrfaro Santini…

Cor Tufello e Primavalle er Monnezza se n’è annato …

Divenne celeberrimo come Trucido, Monnezza e Nico Giraldi, ma Tomas Milian fu un attore a tutto tondo, uno dei migliori che l’Italia abbia mai avuto. Non fu star come Sordi, Tognazzi e Manfredi, mai. Troppo raffinato, forse, nel suo lavoro per sottrazione, e certamente limitato da una lingua che non padroneggiava a pieno e che gl’impediva certe impennate dialettali…