Il bambino che si tagliò tutti i capelli

Dalle memorie di Don Mario Gadili (Mi sembra ieri quando …. Schegge di ricordi), dell’Opera don Calabria, una storia primavallina degli anni Settanta “ll regista Luigi Comencini stava girando una serie di documentari televisivi per scovare e denuncìare situazioni di disagio dei bambini dal titolo l bambini e noi. Chiese di poter filmare la vita dei ragazzi…

Il cinema a Primavalle/4 – Europa ’51 (1952)

Trama: “Irene (Bergman), la moglie di un industriale americano che vive a Roma, dopo il suicidio del figlioletto che si sentiva trascurato, suggestionata dal cugino comunista si dà alla carità sociale, diventando amica di una vedova con prole a carico (Masina). Nel suo fervore missionario, patisce in prima persona l’alienazione del lavoro in fabbrica: preannuncio…

Primavalle ’51

La sequenza più ampia in cui appare la borgata Primavalle in Europa ’51 di Roberto Rossellini.

Cor Tufello e Primavalle er Monnezza se n’è annato …

Divenne celeberrimo come Trucido, Monnezza e Nico Giraldi, ma Tomas Milian fu un attore a tutto tondo, uno dei migliori che l’Italia abbia mai avuto. Non fu star come Sordi, Tognazzi e Manfredi, mai. Troppo raffinato, forse, nel suo lavoro per sottrazione, e certamente limitato da una lingua che non padroneggiava a pieno e che gl’impediva certe impennate dialettali…

Appunti su un fatto di cronaca/2 (La bambina, il pozzo)

Luchino Visconti, Appunti su un fatto di cronaca, il video Questa immagine (una bambina alle soglie dell’adolescenza di cui non conoscerò mai il nome) è il motivo per cui ho cominciato ad appassionarmi alle vicende della Primavalle storica. La trovai, nel 2005, in un giornale da due soldi, di quelli che si danno via gratis nella metropolitana….

Luchino Visconti, Appunti su un fatto di cronaca/1 (Il paesaggio, la feroce malinconia)

Appunti su un fatto di cronaca (1951) Regia: Luchino Visconti Testo: Vasco Pratolini Musica: Franco Mannino Fotografia: Domenico Scala Produzione: Riccardo Ghione; Marco Ferreri Il cortometraggio fu girato sulla scia emozionale dell’omicidio di Annarella Bracci a Primavalle. Visconti, che aveva al suo attivo due capolavori come La terra trema e Ossessione, nonché prestigiose regie teatrali, lo…

Il cinema a Primavalle/3 – Scusi, ma lei le paga le tasse?

Trama: “Ciccio Cavaterra (Ingrassia), funzionario dell’Ufficio Imposte di Roma, perseguita gli evasori fiscali in cerca di una promozione: dopo che gli viene affiancato il nipote Franco (Franchi), verrà degradato a usciere, ma Franco riuscirà a tassare il vincitore della lotteria“. Sunto tratto da Paolo Mereghetti, Dizionario dei film 2011. Consueta serie di gag, un po’…

Liliana Cavani a Primavalle

Nel 1965 la regista Liliana Cavani girò un documentario in quattro parti: La casa in Italia. I quattro episodi: – Vivere sulla terra – Un posto per costruire – Un mondo provvisorio – Abitare oggi Ecco alcuni estratti da quel documentario che riguardano il quartiere. Fa impressione constatare come, a metà dei Sessanta, il problema…

Una sera al cinema a Primavalle, nel 1976

Il 4 marzo del 1976 gli abitanti del quartiere Primavalle amanti del cinema avevano poco da scialare. Il cinema LUXOR (ex SULTANO ex TITANUS), in piazza Clemente XI, era bruciato da qualche tempo (e, se ricordo bene, nell’incendio morì un barbone piuttosto popolare in zona: Nunzio Trillini). Di prime visioni manco l’ombra. Si doveva ripiegare sulle seconde visioni….

Il cinema a Primavalle/2 – Il successo (1963)

Trama: “Dipendente di una società immobiliare, Giulio Cerioni (Gassman) vuole speculare in proprio su un terreno in Sardegna: per trovare i 10 milioni necessari, obbliga anche il padre contadino (Scelzo) a vendere l’amata campagna, oltre a umiliarsi in ogni modo; ma perde l’amore della moglie Laura (Aimée) e l’amicizia del timido Sergio (Trintignant)“. Sunto tratto…

Il cinema a Primavalle/1 – Chi nasce tondo (2008)

Trama: “Roma: Mario (Valerio Mastandrea), titolare di una ditta che produce porte blindate, contatta il cugino Raffaele (Raffaele Vannoli) per cercare la nonna ladra, fuggita da una casa di riposo. Riscoprirà le sue origini e manderà “affanculo” (sic!) la fidanzata perbenina (Regina Orioli)“. Sunto tratto da Paolo Mereghetti, Dizionario dei film 2011. Simpatica commediola che…